iten
AIQUA Associazione Italiana per lo Studio del Quaternario
L’Associazione Italiana per lo Studio del Quaternario (AIQUA) raccoglie studiosi provenienti sia dal mondo accademico che professionale, accomunati da un interesse nello studio delle epoche più recenti della storia della Terra, il Pleistocene e l’Olocene.
Nell’associazione sono attivi ricercatori di settori diversi, tra cui la geologia, la geomorfologia, la paleontologia, la geocronologia, l’archeologia, la paleoclimatologia e la paleoecologia.
L’AIQUA:
  • rappresenta l’organizzazione italiana di riferimento per lo studio dell’evoluzione del Quaternario, del clima e delle modificazioni del territorio intercorse in questo periodo;
  • promuove gli studi attraverso la rivista "AMQ - Alpine and Mediterranean Quaternary", già “Il Quaternario - Italian Journal of Quaternary Sciences” e l’organizzazione di conferenze, scuole estive ed escursioni sul terreno;
  • è il referente italiano dell’INQUA – International Union for Quaternary Research;

 

THE JOURNAL

 

 

 

EVENTI

Prossimi e Conferenze

Non ci sono eventi per i prossimi giorni

con patrocinio AIQUA

Non ci sono eventi per i prossimi giorni

Webinar

Non ci sono eventi per i prossimi giorni

 

 

 

DIVENTA SOCIO

Perché iscriversi all'Associazione AIQUA?

- Ricevere le pubblicazioni

- Partecipare alla vita sociale

- Contribuire allo sviluppo delle geoscienze in Italia

- Essere informati sulle attività della comunità scientifica

 

Bacheca

Sono aperti i pagamenti della quota associativa per il 2022 tramite Paypal

Paga/Rinnova quota di iscrizione

Scheda di rinnovo quota associativa

Scegli la tua soluzione

(accettate prima i cookie del sito altrimenti non punterete al link su Paypal)

Donazione

Donazione libera

Quota
 EUR

 

 

 

SOCIAL

 

 

SCImago Journal & Country Rank

Scuola di specializzazione per il rilevamento dei depositi quaternari continentali

 

La Scuola ha l’obiettivo di fornire un aggiornamento sul rilevamento geologico delle unità quaternarie nell’ambito della cartografia geologica nazionale (Progetto CARG). Il programma prevede lezioni in aula pomeridiane nell’area del Parco Naturale Regionale dei Monti Simbruini. 

FINALITÀ 

La Scuola, indirizzata in particolar modo a dottorandi, assegnisti di ricerca e professionisti, ha l’obiettivo di fornire un aggiornamento sul rilevamento geologico di problematiche scientifiche in un’ottica di applicazione alla cartografia geotematica. La Scuola vuole sviluppare il quadro teorico e i metodi per l'uso combinato di rilevamento sul terreno e analisi di laboratorio al fine della ricostruzione dell'assetto stratigrafico di aree continentali in particolare di ambiente montano. 

PROGRAMMA 

La Scuola prevede lezioni frontali sulle tematiche del rilevamento geologico del Quaternario in ambito CARG e su specifiche tematiche a carattere disciplinare che verranno analizzate sul terreno. Le lezioni si terranno nel tardo pomeriggio/sera mentre le escursioni nella prima metà del giorno. Le lezioni tratteranno aspetti relativi a: evoluzione degli ambienti montani/vallivi in connessione alle variazioni climatiche quaternarie e alla tettonica attiva; dinamiche sedimentarie dei sistemi alluvionali, glaciali, di versante, geotermali anche in relazione con l’attività vulcanica; paleopedologia; geomorfologia e cartografia dei depositi superficiali. Il lavoro sul terreno sarà di comprensione di tematiche e problematiche presenti nell’area dei Monti Simbruini e nei territori circostanti, e di cartografia dei corpi sedimentari. 

DOCENTI 

Le lezioni saranno tenute da ricercatori attivi nello studio delle pianure alluvionali e nelle diverse discipline di interesse. Oltre a docenti di ISPRA (M. D’Orefice, M. Pantaloni, S. Fabbi), interverranno E. Capezzuoli (Università di Firenze), G. Giordano (Università di RomaTre), S. Gori, E. Falcucci, F. Galadini (INGV), A. Mancini (Università di Roma Sapienza), G. Monegato (CNR-IGG), P.Pieruccini (Università di Torino). 

SEDE 

Sede della Scuola è il centro visite “Porta del Parco” del Parco Naturale Regionale dei Monti Simbruini in via Cesare Battisti 71 a Subiaco, una cittadina posta circa 50 km ad est di Roma. Subiaco è raggiungibile in auto, da Roma, percorrendo l’Autostrada dei Parchi, uscita Vicovaro-Mandela e proseguendo sulla SS Tiburtina-Valeria fino al bivio per Subiaco. È collegata da Roma con mezzi pubblici COTRAL (http://servizi.cotralspa.it/orari). 

ORARI 

La Scuola inizierà alle ore 15.00 di lunedì 10 ottobre 2022. 

La chiusura è prevista alle 16:00 circa di venerdì 14 ottobre (tali orari sono indicativi e possono essere soggetti a leggere variazioni). 

ISCRIZIONE 

Le domande di iscrizione devono essere fatte pervenire alla segreteria AIQUA Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. entro il 23 settembre 2022, il numero massimo di partecipanti è di 20 persone. Le domande devono essere corredate di CV. I partecipanti inoltre dovranno essere provvisti di copertura assicurativa di missione. 

COSTI 

La partecipazione è gratuita per i soci AIQUA, per i non soci è prevista la quota associativa 2022 ad AIQUA. 

Restano a carico dei partecipanti il vitto e l’alloggio. 

I costi giornalieri per l’alloggio presso le strutture di Subiaco sono: 

70 euro in camera singola (disponibili in numero limitato) 

35-45 euro in camera doppia o tripla 

Informazioni sull’ospitalità locale sono disponibili sul sito del Parco Naturale Regionale dei Monti Simbruini: http://www.parcomontisimbruini.it/index.php 

Link all'evento