Evidence of coseismic deformation in the Taormina region (Northeast Sicily): new data from the Capo Schisò area

283 download

Collocazione:
Il Quaternario Italian Journal of Quaternary Sciences, 24 - Extended abstract, 66-68
Autore/i:
Cecilia Rita SPAMPINATO, Giovanni SCICCHITANO, Luigi FERRANTI, Carmelo MONACO & Fabrizio ANTONIOLI
Abstract:

In this paper the results of a detailed mapping of geological and archaeological indicators of raised Holoceneshorelines, around Capo Schisò volcanic headland a few kilometers south of Taormina (north-eastern Sicily), arediscussed. The detailed survey of the promontory of Capo Schisò has confirmed the existence of three paleoshorelinesat different altitudes. The shoreline1 is represented by a fossiliferous beach deposit, which is heavily erodedand only few small sections, about 40 cm thick, at elevation ranging between ~3 and ~5 m, are visible. The shoreline2was found a max altitude of ~2.90 m and is represented by algal rims, remnants of barnacle bands and serpulidconcretions and by a fossiliferous beach deposit. The shoreline3 includes remnants of algal rims, serpulid concretions,remnants of fossil barnacle bands and a beachrock and reaches an elevation of ~1.60 - 1.80 m a.s.l. New radiocarbondating results, compared with published data suggest an average uplift rate of 1.7-1.8 mm/yr and the occurrence ofthree co-seismic uplift events in the last 5 ka (~4.0, ~2.0 and ≤1.0 ka ago). Abrupt displacements are attributed to coandpost-seismic footwall uplift along the offshore Taormina normal fault.

In questo lavoro, sono discussi i risultati di un dettagliato rilievo degli indicatori geologici e archeologici delle linee dicosta oloceniche sollevate a Capo Schisò, un promontorio vulcanico pochi chilometri a sud di Taormina,. L'indaginedettagliata del promontorio di Capo Schisò (Sicilia nord-orientale) ha confermato l'esistenza di tre paleo-linee di costa adiverse quote. La paleo-linea 1 è rappresentata da un deposito fossilifero di spiaggia, il quale è fortemente eroso e solopoche sezioni, con spessori di circa 40 cm, sono state trovate ad altitudini comprese tra 3 e ~5 m. paleo-linea 2 è statatrovata ad una quota massima di circa 2,90 m ed è rappresentata da: rim algali, resti di fasce di balanidi, concrezioni diserpulidi e da un deposito fossilifero di spiaggia. La paleo-linea 3 comprende resti di rim algali, concrezioni di serpulidi,resti di fasce di balanidi fossili e una beach rock, e raggiunge un'altezza di circa 1,60-1,80 m s.l.m. Le nuove datazionial radiocarbonio, confrontate con i dati pubblicati, suggeriscono un tasso medio di sollevamento di 1,7-1,8 mm / anno eil verificarsi di tre eventi di sollevamento co-sismico negli ultimi 5 ka (~ 4 ~ 2 e ≤ 1 ka fa). Spostamenti bruschi sonoattribuiti al sollevamento co- e post-sismico lungo la faglia normale di Taormina, ubicata lungo l’offshore.

SCImago Journal & Country Rank