iten

A geomorphosites inventory in central Piemonte (NW Italy): first results

539 download

Collocazione:
Il Quaternario Italian Journal of Quaternary Sciences, 18(1), 2005, 23-37
Autore/i:
Alberto COSTAMAGNA
Abstract:

The first results of a research project, promoted by the holding company of Parks and Wildlife Reserves of Asti, realized by the Department of Earth Sciences of the University of Torino, are exposed. The aim of the work is to carry out a Geosites inventory in an area made of the hilly reliefs of central Piemonte Region (NW Italy) and of nearby sectors of the Po Plain, in order to seek for natural resources for the promotion, exploitation and management of sensitive environment. The proposed research methods concern geosites of geomorphological nature ("Geomorphosites"), that is: landforms that mark out a physical landscape, reveal its evolution and to which a value can be attributed. In the surveyed area three geomorphological units exist: hilly ranges; Pleistocene plateaus; main surface of the Po Plain and present flood-plains. The inventory was founded on bibliographic research and land survey, that lead to single out and classify the most representative geomorphological objects. In order to select Geomorphosites starting from the surveyed features, an evaluation method based on the assessment of fundamental (Factors) and secondary (Indicators) criteria was applied.
Through the former ones a index was calculated that expresses scientific value of the sites. The latter ones were used, in different quantities and with variable values according to each case, in order to assess the weight of the factors. The information obtained was recorded in a "Database of geological heritage", built according to the rules advised by the Italian National Geological Survey (S.G.N.).
This database allows to draw descriptive forms referred to each Geomorphosite, and it is the essential digital layer to implement in a Geographic Information System.

Sono esposti i primi risultati di un progetto di ricerca promosso dall’Ente Gestione Parchi e Riserve di Asti e realizzato dal Dipartimento di Scienze della Terra dell’Università di Torino. Scopo del lavoro, che consiste nel censimento di geositi in un’area costituita dalle colline del Piemonte centrale (Italia NW) e da porzioni limitrofe della Pianura Padana, è la ricerca di risorse naturali al fine di promuovere e valorizzare un territorio della Regione Piemonte sensibile dal punto di vista ambientale. I metodi di ricerca esposti riguardano i geositi a carattere geomorfologico (“geomorfositi”): forme che caratterizzano un paesaggio fisico, ne interpretano l’evoluzione e a cui sia possibile attribuire una valenza. Nell’area in esame, contraddistinta dall’elevata geodiversità, sono presenti tre unità geomorfologiche: rilievi collinari; altopiani pleistocenici; superficie fondamentale della Pianura Padana e alvei attuali. L’inventario si basa sulla ricerca bibliografica e su rilevamenti di terreno, in seguito ai quali sono stati individuati e classificati i siti più rappresentativi dei diversi sistemi geomorfologici agenti. Per selezionare i geomorfositi a partire dagli elementi rilevati si è applicato un metodo di valutazione basato sulla ponderazione di criteri fondamentali (Fattori) e secondari (Indicatori). Per mezzo dei primi è stato calcolato un indice che esprime la valenza scientifica relativa dei siti. I secondi sono stati usati, in numero e con valore diversi a seconda dei casi, per stimare il “peso” dei fattori. Le informazioni ottenute sono state archiviate in una “Banca dati delle singolarità geologiche”, costruita in base al modello proposto dal Servizio Geologico Nazionale italiano (S.G.N.). L’archivio digitale consente di redigere per ogni geomorfosito schede descrittive sintetiche ed è una base di dati essenziale per implementare un Sistema Informativo Geografico.

Abstract (PDF)

SCImago Journal & Country Rank