iten

Permafrost e forme periglaciali nelle Northern Foothills (Baia Terranova, Terra Vittoria settentrionale, Antartide)

496 download

Collocazione:
Il Quaternario Italian Journal of Quaternary Sciences, 16(2), 2003, 151-157
Autore/i:
Mauro GUGLIELMIN, Hung M. FRENCH & Francesco DRAMIS
Abstract:

Permafrost e forme periglaciali nelle Northern Foothills (Baia Terranova, Terra Vittoria Settentrionale, Antartide) - Le forme periglacialipresenti nel territorio di Baia Terra Nova sono rappresentate essenzialmente da poligoni, fessure da gelo (frost fissures) e coni di iniezione(injection cones). I poligoni, sviluppati su i terreni del Younger Drift, sono caratterizzati dalla presenza di cunei di ghiaia e sabbia(gravel and sand wedges) mentre su i terreni riferibili all’Older Drift sono stati rinvenuti cunei e vene di ghiaccio (ice wedges and veins).La contrazione termica responsabile della formazione di ambedue i tipi di cunei risulta attiva anche nelle attuali condizioni climatiche. Iconi di iniezione sono comunemente associati a laghi perennemente gelati e vengono interpretati come forme dovute all’iniezione diacqua nel permafrost, così come accade in Artico per la genesi dei pingo e dei ghiacciamenti superficiali (icings). Notevole importanza per la dinamica morfologica dell’area riveste il numero di cicli di gelo e disgelo che si alternano nel terreno. L’azione del crioclastismo (frost shattering) non è però molto diffusa ed anche il fenomeno di fessurazione per gelo (frost wedging) nel substrato roccioso è limitatoall’azione di espansione delle discontinuità naturali preesistenti.

Permafrost and frozen phenomena of the Northern Foothills (Terranova Bay, Northern Victoria Land, Antarctica) - Permafrost-relatedlandforms in the Terra Nova Bay territory are mainly polygons, frost fissures, and injection cones. The polygons developed on Younger Drift are characterized by gravelly-sandy filling while those affecting Older Drift show the occurrence of ice wedges and veins. Thermal contraction responsible for the genesis of both landforms shows to be active at present. Injection cones are commonly associated to perennially frozen lakes. They are interpreted as landforms due to the injection of water into the permafrost as it happens for the genesisof pingos and seasonal icings in the Arctic. A relevant role in the morphodynamic context of the area is that plaid by the high number of freezing/thawing cycles in the ground. However, frost shattering is not widespread and even frost-wedging in the bedrock is onlyrestricted to the expansion of the pre-existing natural discontinuities.

Abstract (PDF)

SCImago Journal & Country Rank