iten

An overview of the quaternary continental stratigraphic units based on biological and climatic events in Italy

634 download

Collocazione:
Il Quaternario Italian Journal of Quaternary Sciences, 16(1bis), 2003, 11-18
Autore/i:
Cesare RAVAZZI
Abstract:

A short review about Quaternary continental stratigraphic units based on biological and climatic events is provided, with several example staken from Italy. The potential of biochronological and biostratigraphical units is discussed. The suitability of climate events and of composite regional units in continental stratigraphy is also stressed, although a consistent definition and formal status of the latter unitsare not yet available.

Le unità stratigrafiche basate su eventi biologici e climatici sono di largo uso nel Quaternario continentale, ma il loro status non è bendefinito da accordi internazionali. Nel presente lavoro si evidenzia il significato e l’utilità delle unità biocronologiche, biostratigrafiche, climatostratigrafichee cronostratigrafiche e si auspica che venga mantenuta una rigorosa distinzione nel loro impiego, prendendo spuntoda vari esempi in Italia. Viene posto l’accento sull’indipendenza delle unità biocronologiche continentali dalle biozone stratigrafiche.Queste ultime sono applicabili alla distribuzione stratigrafica di microfossili (polline, diatomee) e di piccoli invertebrati, ma non è il caso dei grossi mammiferi. Le unità climatostratigrafiche riguardano sia eventi a scala globale, sia regionale o locale; in ogni caso sono diacronichee non danno luogo a correlazioni di significato strettamente cronostratigrafico. La mancanza di una chiara distinzione tra unità biostratigrafiche e climato stratigrafiche ha creato confusione nella terminologia riguardante la parte terminale del Pleistocene superioree dell’Olocene. Il significato delle unità in uso in questo intervallo viene discusso in un’apposita tabella. Viene infine considerata la natura composita di alcune unità in uso nel Quaternario continentale a scala regionale in Europa occidentale, le quali risultano dalla combinazionedi tutti i dati disponibili di interesse stratigrafico e cronologico. L’impiego con un significato cronostratigrafico di tali unità non dovrebbe essere confuso con la loro natura e definizione.

Abstract (PDF)

SCImago Journal & Country Rank